condividi
icona facebook icona twitter icona rss feed icona mail

home > solidarietà

Natale per l’Emilia 2021… è per Cibúm!

Per il 2021 Natale per l’Emilia ha scelto di sostenere l’Associazione Porta Aperta di Carpi nella realizzazione dell’Emporio Solidale Cibúm. Un progetto di comunità, che nasce al fine di sostenere persone e famiglie in temporanea difficoltà economica attraverso la distribuzione gratuita di generi di prima necessità.

 

Cibúm educa al consumo consapevole ed alla responsabilità sociale, promuovendo una cultura del dono e del sostegno condiviso ai problemi della comunità.

 

Cibúm contrasta gli sprechi alimentari, favorendo l’apprendimento di nuovi comportamenti e l’instaurarsi di una responsabilità attiva e di una maggior attenzione al proprio stile di vita.

 

Per sostenere Cibúm e la sua realizzazione scegli Natale per l’Emilia, e fai la differenza per coloro che avranno accesso ai servizi e ai prodotti offerti da questa realtà!

 

Cosa abbiamo realizzato insieme sinora…

2020

Per l’edizione 2020 abbiamo deciso di sostenere un’iniziativa vicina al nostro territorio: la costruzione dell’Emporio Cinque Pani a Carpi. All’interno di questo spazio, persone e nuclei familiari in difficoltà possono reperire in modo autonomo e in base alle loro esigenze, prodotti alimentari e servizi. Oltre a questo, vengono attivati processi virtuosi di contrasto agli sprechi alimentari, e iniziative formative di educazione al consumo consapevole e alla responsabilità sociale.

La decisione di sostenere la nascita di questo progetto per noi è stata motivata dalle pesanti ricadute economiche e sociali che la diffusione del coronavirus e il lockdown hanno creato.

Crediamo sia stato davvero importante contribuire alla costruzione di questo Emporio, che può dare un aiuto tangibile e immediato a centinaia di persone in difficoltà.

Se il periodo della pandemia ci hanno insegnato qualcosa è che la solidarietà è un valore che non passerà mai di moda, e che l’attenzione all’altro e al suo benessere sono il pilastro fondante di una comunità forte e in salute.

 

2019

Natale per l’Emilia con il Bukina Faso” in collaborazione con l’Associazione “Ho Avuto Sete”

 

L’Associazione ha come obiettivo principale la raccolta fondi per la realizzazione di pozzi d’acqua potabile nell’Africa Sub-sahariana (principalmente in Burkina Faso, Benin e Sud Sudan), oltre al sostegno di piccoli progetti di sviluppo dell’economia locale e sanitari.

 

Per il 2019 Natale per l’Emilia ha allargato i suoi orizzonti sbarcando in Africa, per dare supporto, attraverso l’impegno e il lavoro costante dell’Associazione Ho Avuto Sete, alla realizzazione di un pozzo d’acqua potabile nel villaggio di Tuire a Tenkodogo, in Burkina Faso.

 

Grazie alla consegna di ben 2052 pacchi abbiamo potuto donare all’Associazione 2025,80€, che sono stati destinati alla costruzione di un impianto idrico nel villaggio di Tuire, a Tenkodogo in Burkina Faso, un territorio in cui l’acqua è un bene davvero prezioso.

Il Burkina Faso è uno dei paesi più poveri del mondo, in cui l’aspettativa di vita alla nascita sfiora a stento i 50 anni, soprattutto a causa della continua diffusione di gravi malattie e alla carenza di adeguate strutture sanitarie, soprattutto nelle aree pi&eugrave; periferiche del Paese.

In questo scenario, inoltre, l’agricoltura di sussistenza locale non è in grado di rispondere alle esigenze alimentari della popolazione, soprattutto perché martoriata dalle ricorrenti e catastrofiche siccità, nonché dal processo di desertificazione delle terre.

La realizzazione di strutture che permettano la presenza e la distribuzione di acqua potabile è un passo fondamentale per migliorare le condizioni di vita dell’intero Paese.

 

Per questo, l’operato di Ho Avuto Sete risulta essere di enorme importanza, e Natale per l’Emilia ha voluto appoggiare e sostenere questi sforzi con il suo contributo alla costruzione dell’impianto idrico per il villaggio di Tuire, che può aiutare a migliorare le condizioni igienico sanitarie dell’intera comunità.

 


 

2018

Natale per l’Emilia con i contadini del Perù” in collaborazione con l’ONG Terra Nuova.

 

Terra Nuova, un’ONG che da 50 anni lavora nella cooperazione internazionale in America Latina, Africa ed Europa, fin dagli anni ’70 à presente e attiva in Perù e nell’Amazzonia peruviana, accanto ai popoli che la abitano. Il lungo cammino insieme ha permesso di portare avanti numerosissimi progetti e, negli ultimi anni, di costituire o supportare delle piccole cooperative agricole e ittiche, che basano il proprio lavoro su metodi agroecologici, applicando i principi dell’ecologia all’agricoltura, nel rispetto totale dell’ambiente e delle persone, e spesso coltivando terre un tempo deforestate e ora “curate” attraverso pratiche di rigenerazione della fertilità naturale e dei cicli ecologici.

 

“Natale per l’Emilia”, per il 2018, allarga i suoi orizzonti fin oltre oceano, per dare supporto, attraverso l’impegno e il lavoro costante di Terra Nuova, alle piccole cooperative dell’Amazzonia peruviana.

 

Dalle imprese (emiliane) per le imprese (peruviane): questo progetto è l’occasione per creare un circuito virtuoso di conoscenza, interscambio e sostegno in un’ottica cooperativa comune.

 

Per questo progetto, nel 2018, abbiamo venduto 1078 ceste e donato 862€.


 

2016 – 2017

Natale per il Centro Italia”. Insieme al Distretto di Economia Solidale di Modena (rete costituita dagli attori dell’economia solidale della provincia di Modena) il progetto ha sostenuto alcune aziende delle zone terremotate del Centro Italia, colpite dal sisma del 24 agosto 2016, appartenenti all’Associazione denominata A 437.Il contributo di €2.500,00 è stato utilizzato per l’acquisto di attrezzature agricole.

 

2015

Com’è bello cantar” in collaborazione con l’Unione dei Comuni Modenesi Area Nord la Fondazione C.G. Andreoli. Il contributo di €1.843,00 è servito per l’acquisto di un impianto di amplificazione destinato a un percorso riabilitativo attraverso attività corale per utenti con deficit comunicativi condotto da esperti dell’Unità Operativa di Medicina Riabilitativa dell’Ospedale di Mirandola.

 

2014

Alluvione del Secchia” Bomporto. Il Comune di Bomporto, uno dei Comuni più colpiti dall’alluvione del gennaio 2014. Il contributo di €1.850,00 servito per l’acquisto di materiale e attrezzature per la Protezione civile.


©2012 - Società Cooperativa Sociale EORTE' - Via Montecuccoli, 124 - 41010 Limidi di Soliera (MO) P:iva: 03334860362 - Privacy - Condizioni d'uso - Cookies Policy
Concept & Design by HIC ADV Powered by Infores - Webmaster